sabato , Giugno 12 2021

CALCIO, Milan: i rossoneri si complicano la vita, si decide tutto a Bergamo

Era una finale in cui basta semplicemente vincere contro una squadra salva e nettamente inferiore al Milan di Stefano Pioli che a San Siro crolla ancora una volta. Contro il Cagliari arriva un penoso 0-0, rischiando di non qualificarsi in Champions League. Un incubo che, come spiega questa mattina il “Corriere della Sera”, potrebbe diventare realtà questa domenica in caso di una mancata vittoria contro l’Atalanta – una squadra con la quale il Milan ha preso 9 gol negli ultimi 3 incontri.

Le difficoltà non nascono solamente dal fatto che i rossoneri se la giocheranno con club che ormai ha il diritto di essere considerato una “big”. Per quanto riguarda la concorrenza, ovvero Juvetus e Napoli, giocheranno rispettivamente a Bologna e contro l’Hellas Verona. Entrambe sono già salve e per loro può cambiare poco – a differenza del Diavolo che sulla carta avrà l’impegno più complicato. Quindi, non solo serve la vittoria a Bergamo, ma anche l’aiuto da parte degli avversari della concorrenza.

Pioli in questa vicenda non è innocente: contro i sardi, i rossoneri non sono mai entrati in partita, sprecando solamente delle occasioni poco insidiose. I cambi nel finale della partita sembravano letteralmente insensati. Adesso bisogna rimediare subito, altrimenti sarebbe l’ennesima stagione fallimentare dall’ultima partecipazione in Champions League.

About Eugenio Marino

Nato nel 1998 alle porte di Francoforte sul Meno (Germania). Sono uno studente di linguistica e un aspirante giornalista sportivo. I miei interessi principali sono il calcio e l'hockey su ghiaccio. Collaboro con Korosmagazine.it, Soloxmilanisti.com e MondoBianconero.com. Parlo 6 lingue: tedesco, italiano, polacco, inglese, spagnolo e francese

Check Also

RASSEGNA STAMPA, I principali quotidiani di oggi

LE PRIME PAGINE GAZZETTA DELLO SPORT – Gran parte della prima pagina è dedicata al …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *